una scelta di conoscenza

Il mio metodo

La psicoanalisi come teoria

Psicoanlisi la teoria del mio metodo

Da Sigmund Freud in poi, la teoria psicoanalitica ha avuto sviluppi che hanno portato a diversi orientamenti. Quello in cui mi riconosco  è l’orientamento relazionale che pone enfasi sugli aspetti della relazione unica che si crea tra paziente e terapeuta.
In estrema sintesi, il fondamento della psicoanalisi classica consiste nell’idea che le motivazioni profonde dei comportamenti umani siano le pulsioni profonde e inconsce di tipo aggressivo e sessuale.

Nella prospettiva psicoanalitica relazionale, invece, si ritiene che la motivazione primaria della psiche sia quella di creare relazioni piuttosto che soddisfare pulsioni.
In particolare si pone l’accento sulle relazioni primarie, quelle dell’infanzia con i genitori, a partire dalle quali si formano le aspettative dell’individuo e il modo di andare incontro ai propri bisogni. In modo non conscio, le persone cercano quindi di ricreare, a livello emotivo in tutte le relazioni successive, i modelli relazionali  che hanno interiorizzato e soddisfare così i propri bisogni in base ad essi.
Per questo motivo, anche durante la seduta, il paziente mette in scena i propri modelli relazionali utilizzando il terapeuta come attore nell’interazione stessa.

Secondo la psicoanalisi relazionale, l’aspetto centrale del cambiamento terapeutico è dato dal costruire insieme una relazione terapeutica in cui il paziente possa modificare i propri modelli inconsci ripetitivi, dopo averne preso consapevolezza, grazie agli scambi interpersonali e al contributo reciproco del terapeuta e del paziente stesso.

L’unicità del paziente, l’unicità del terapeuta e la reciproca responsabilità nella costruzione del processo analitico, sono alla base di questo approccio terapeutico.

La seduta come pratica

La seduta costituisce il contenitore all’interno del quale si svolge l’incontro tra me  come terapeuta e una persona, che potresti essere tu, che porta una domanda di aiuto. Un luogo spazio-temporale specifico, un contenitore stabile e ritualizzato, nel quale, al riparo dagli impegni e dai movimentati ritmi della vita quotidianità è possibile costruirti spazi di pensabilità.

Fin da subito in questo spazio, si realizza una relazione umana tra le due persone e, nel tempo, si dovrebbe costruire un’alleanza terapeutica che è il presupposto di base per la relazione terapeutica ovvero il fattore reale di cura. Cosa accade in una seduta non è definibile secondo uno standard perché è modellato da molti elementi, a partire dalle tue personali esigenze di supporto e aiuto.

La seduta è uno spazio per esplorare qualunque cosa tu stia vivendo nel momento presente, dove troverai ascolto e considerazione per i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti. In seduta ci impegneremo per far si che tu possa trovare o recuperare il senso che oggi senti di non avere rispetto a ciò che provi e che ti accade o per permetterti maggiore conoscenza di te.  E, con ciò, stabilire un rapporto più equilibrato tra la tua realtà interna ed esterna, quindi più benessere personale.

Questo contenitore ha caratteristiche proprie piuttosto specifiche: la frequenza e la durata prestabilite; la totale libertà di espressione di qualsiasi tuo pensiero, sentimento, emozione; l’assenza di giudizio; il segreto professionale, l’ascolto attivo.

Altre caratteristiche che danno forma a questo contenitore sono molto soggettive perché relative alla unicità delle due persone che, di volta in volta, si trovano al suo interno.

Non c’è una seduta uguale ad un’altra.

Le tecniche come mezzo

una cassetta di attrezzi che si arricchisce continuamente

Colloquio psicologico

strumento di elezione dello psicologo in cui confluiscono tecnica, formazione ed esperienza.

Test e questionari

usati se necessario, possono fornire ulteriori utili elementi sulla persona e sul suo funzionamento psicologico.

Ipnosi

procedura in cui la persona sperimenta cambiamenti nelle sensazioni, percezioni e pensieri, in rilassamento e senza perdere volontà.

Mindfulness

protocollo MBSR per la riduzione dello stress e il benessere psicofisico attraverso la consapevolezza intenzionale del presente.

Training autogeno

permette di modificare gli stati fisiologici e psicologici agendo sul sistema neurovegetativo.

Coerenza cardiaca

respirazione che sincronizza la Variabilità della Frequenza Cardiaca, indicatore clinico di benessere e forma fisica.

Consultazione gratuita

Prenota un colloquio conoscitivo

potrai fare esperienza del mio modo di lavorare, fare domande, raccontare ciò che ti porta  a cercare uno psicologo e capire se iniziare un percorso con me. Il colloquio, senza impegno, potrà avvenire di persona o con video chiamata, lo decideremo insieme.

Torna su